Bando regionale per il supporto all’internazionalizzazione delle PMI – misura 3.4.2, Confartigianato Imprese Agrigento intende supportare le imprese della filiera Agroalimentare (priorità paste secche, riso e risotti, conserve, biscotteria fresca, farine, sughi e condimenti pronti, olio di oliva, antipasti conservati, pane a lunga conservazione, tonno sottolio o in salamoia, vini fermi e bollicine, alcolici tipici) a presentare domanda di finanziamento a valere sulla suddetta misura.

A tal proposito è importante precisarvi che:

– Le manifestazioni di interesse per l’adesione al programma dovranno pervenire alla scrivente entro e non oltre il 15 luglio p.v..

– Le imprese che intendono aderire dovranno indicare nella loro comunicazione di adesione le seguenti informazioni:

Ø Denominazione impresa

Ø Principali prodotti

Ø Tutti i codici Ateco risultanti dal proprio certificato camerale

Ø Ammontare del fatturato 2016

Ø Ammontare dei contributi ricevuti nell’ultimo triennio in regime “de Minimis”

– E’ inoltre necessario verificare che:

  1. I codici ateco non siano esclusivamente in attività agricola.
  2. Le imprese non siano una start up e con un fatturato di almeno 200.000 (per poter chiedere fidejussione per anticipo).
  3. I prodotti siano quelli suggeriti sopra.
  4. La ricognizione del De Minimis dell’ultimo triennio abbia spazi per il progetto.
  5. Le imprese aderiscano nei termini indicando tutte le informazioni richieste.

Confartigianato Agrigento si occuperà di predisporre il programma di internazionalizzazione e supportare le imprese nella presentazione per il finanziamento.

Le azioni del programma prevedono:

Analisi, progettazione e implementazione di strumenti informativi e di e-commerce; Piano strategico di marketing

– Analisi quantitativa del mercato potenziale

– Analisi qualitativa, canali distribuzione, etc

– Scelta del target, del canale e definizione degli Obiettivi Commerciali

– Piano comunicazione, modelli business on line, aggiornamento Web

– Analisi fattibilità economica e finanziaria

Progettazione e adeguamento strumenti promozionali

– Studio e progettazione del depliant

– Studio e progettazione del catalogo promozionale

– Progettazione e realizzazione sito web

Organizzazione e realizzazione di eventi commerciali in Sicilia e visite aziendali con operatori esteri

Organizzazione e partecipazione fiere e eventi all’estero

Assistenza all’avvio dei contatti e gestione con partners commerciali all’estero

– Individuazione lista potenziali partners,

– invio materiale informativo,

– follow up buyers,

– incontri BtoB nei mercati di riferimento,

– assistenza per accordi commerciali e individuazione normative

I mercati oggetto del programma per l’internazionalizzazione delle imprese proposto dalla Confartigianato Imprese Sicilia sono:

– RUSSIA

– BIELORUSSIA

– AZERBAIJAN

– ARMENIA

– KAZAKHSTAN

A mero scopo informativo vi indichiamo di seguito alcune caratteristiche del bando di prossima uscita indicato in oggetto.

  • L’obiettivo è quello di offrire supporto generale alle Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) per ottenere aiuti specialistici per favorire processi di internazionalizzazione
  • Beneficiari: Micro, Piccole e Medie Imprese (in forma singola o associata), Reti di Imprese, Consorzi
  • Tipologia di valutazione: La procedura di valutazione avverrà a sportello in regime «de minimis»
  •  Dotazione finanziaria: La misura prevede una dotazione di 34 Mln/€, con agevolazioni pari al 80% erogabili a fondo perduto
  • Criteri di ammissibilità/competitività: L’azienda, per la determinazione della graduatoria, dovrà essere in possesso di:

 

– Criteri di merito (struttura ed organizzazione dell’impresa e dei propri prodotti, qualificazione del Team di Progetto)

– Requisiti tecnico-commerciali (motivazione e coinvolgimento del management dell’impresa)

– Esercitanti un’attività economica prevalente rientrante in uno dei codici Ateco-Istat 2007 da SEZ. B a SEZ. S (non possono essere beneficiarie le imprese che svolgono attività agricola in modo esclusivo)

  • Attività: Alcune tra le principali attività previste nella misura riguarderanno:

– Partecipazione a manifestazioni fieristiche di carattere internazionale in Italia ed all’estero

– Attivazione di servizi specialistici di studio o di consulenza

– Realizzazione di eventi e road-show

– Organizzazione e realizzazione di incontri bilaterali con operatori esteri (incoming e outgoing)

– Attivazione di azioni di comunicazione all’estero

– Produzione di materiale promozionale