Com’è ormai ampiamente riconosciuto, il tirocinio rappresenta, infatti, oltre che un’insostituibile opportunità per il giovane di esperienza formativa on the job, anche uno strumento grazie al quale le aziende hanno la possibilità di elevare la qualificazione del settore in cui operano.
Nello specifico, desideriamo porgere alla Vostra attenzione la possibilità dell’attivazione di tirocini di inserimento/reinserimento al lavoro, destinati a soggetti inoccupati o disoccupati della durata da 6 a 12 mesi.
E’ possibile attivare tirocini con un onere a carico dell’Azienda ospitanti estremamente contenuto, sostenendo i seguenti costi:

  • l’indennità da riconoscere al tirocinante, per un importo minimo di Euro 300,00 lordi mensili;
  • i costi assicurativi INAIL;

Il rapporto che si costituisce tra azienda e tirocinante quindi:

  • non è un rapporto di lavoro subordinato;
  • non comporta, pertanto, il sorgere di obblighi retributivi e previdenziali;
  • non obbliga l’azienda ad assumere il tirocinante al termine dell’esperienza.

Requisiti dell’azienda:

  • di essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza dei luoghi di Lavoro;
  • di essere in regola con la normativa di cui alla legge 68/99;
  • di non avere effettuato licenziamenti nei 12 mesi precedenti l’attivazione del tirocinio, esclusa la giusta causa e il giustificato motivo soggettivo e ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento e di non aver effettuato licenziamenti collettivi;
  • di non avere fruito di cassa integrazione guadagni anche in deroga per unità produttive equivalenti a quelle del tirocinio;
  • che il tirocinante non è lavoratore licenziato dalla stessa impresa nei 24 mesi precedenti all’attivazione del tirocinio;
  • che il tirocinante non sarà utilizzato per sostituire i contratti a termine, personale nei periodi di malattia, maternità o ferie o per ricoprire i ruoli necessari alla propria organizzazione;
  • di riconoscere un’ indennità mensile lorda minima euro 300/00 per la partecipazione al  tirocinio corrisposta solo al raggiungimento minimo del 70% mensile del percorso formativo;

Requisiti dei tirocinanti:

  • avere un’età minima 18 anni
  • disponibilità al lavoro

Presso la Confartigianato Imprese Agrigento è possibile procedere all’attivazione del tirocinio.

 

 

Riferimenti normativi:

  • Art.11 decreto legge 13 agosto 2011 n.138;
  • Legge 196/07;
  • Circolare del MLPS del 12/09/2011;
  • Nota dell’ass. della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, Regione Sicilia prot. 21519 del 21/09/2011;
  • L.R. 9/2013 art. 68.
  • Accordo Stato-Regioni, Linee guida in materia di tirocini del 24/01/2013
  • D.D.G. n. 3478 del 25/07/2013
  • Direttiva applicativa linee guida della Regione Sicilia 43881/US1/2013 del 25/07/2013
  • Direttiva applicativa della Regione Sicilia 7006/US1/2014 del 12/02/2014